Paulo Dybala: Spallettone v Mou

Luciano Spalletti avrebbe chiamato Paulo Dybala al Napoli, ma il boss della Roma José Mourinho spera ancora di trovare un accordo per l’argentino. Dybala è tornato dalle vacanze e si sta allenando da solo nella sua casa di Torino, in attesa di un’offerta.

l suo contratto con la Juventus è scaduto lo scorso giugno e il suo agente era in trattative con l’Inter, ma il trasferimento dell’argentino allo Stadio Meazza è stato sospeso dopo il ritorno di Romelu Lukaku.

Secondo La Gazzetta, il patron del Napoli Spalletti ha recentemente chiamato La Joya, cercando di convincerlo a trasferirsi al club. Le sue richieste economiche sono ancora piuttosto alte per i partenopei, ma l’imminente trasferimento di Kalidou Koulibaly al Chelsea per 40 milioni di euro potrebbe aiutare il Napoli a finanziare l’affare.

L’attaccante argentino potrebbe abbassare le sue richieste dato che non ha ancora ricevuto alcuna offerta ufficiale, tranne che dall’Inter.

Questo aiuterebbe anche la Roma, con José Mourinho che vede Dybala come l’attaccante ideale per aumentare il livello tecnico della squadra. I giallorossi non possono eguagliare l’offerta dell’Inter (circa 7 milioni di euro compresi gli add-on) ma se Dybala è disponsto a scendere allora si può sperare nel colpaccio.

Mou cerca Zaha per fare tandem con Abraham

La Roma prova ad offrire il giovane Felix al Crystal Palace come parte di un accordo giocatore-più-contanti per Wilfried Zaha.

L’ex giocatore del Manchester United era in grande forma al Selhurst Park la scorsa stagione, ha realizzato 15 gol e due assist in tutte le competizioni. Il giocatore ha prosperato sotto Patrick Vieira che ha portato nuova energia nel club, così come alcuni giocatori d’attacco entusiasmanti. ll contratto di Zaha con il club del sud di Londra scade l’anno prossimo. 

Zaha in fila per un trasferimento estivo lontano dalla Premier League. Secondo Sky Sport Italia e Tuttomercatoweb, è un obiettivo per Jose Mourinho alla Roma. Il manager vuole ingaggiare un altro attaccante per giocare al fianco di Tammy Abraham. E Zaha è considerata un grande colpo.

La Roma è disposta a mandare l’attaccante 19enne Felix Afena-Gyan, così con una discreta somma di denaro, al Palace in cambio di Zaha. Ma è estremamente improbabile che il Palace accetti questa proposta, a meno che non venga inviato anche un sacco di soldi.

Secondo TeamTalk la Roma non ha nessuna chance di prendere Zaha se non aumentando notevolmente il cash.

Il Monza prende Villar con obbligo di riscatto a 10 milioni

Il neopromosso Monza continua ad essere attivo sul mercato dei trasferimenti, con l’arrivo di Marlon per il suo medico, mentre è stato chiuso un affare da 10 milioni di euro per Gonzalo Villar della Roma.

Questa sarà la prima stagione di Serie A in assoluto per il Monza, che ha guadagnato la promozione attraverso i play-off durante l’estate, ed è stato probabilmente il club italiano più attivo sul mercato.

Marlon è arrivato questa sera e avrà le visite domani mattina, completando il passaggio in prestito dallo Shakhtar Donetsk al Monza. Si tratta di un ritorno in Serie A per il 26enne ex difensore del Sassuolo.

Secondo Sky Sport Italia, oggi è stato fatto un accordo anche per il centrocampista della Roma Gonzalo Villar.

Si tratta di un prestito con obbligo di riscatto – se il Monza eviterà la retrocessione in Serie B – per un costo complessivo di 10 milioni di euro.

Il 24enne era stato acquistato dall’Elche nel gennaio 2020 per 5 milioni di euro e ha trascorso gli ultimi sei mesi in prestito al Getafe CF.

La Roma di Mourinho fa spazio a Isco

Secondo Marca, la Roma sta cercando Isco, un giocatore che potrebbe dare una seria spinta per la corsa alla Champions League la prossima stagione.

Jose Mourinho sembra aver convinto i proprietari americani del club, il Friedkin Group, che sono necessari rinforzi. Tuttavia, con la Serie A che non ha più l’attrazione finanziaria di una volta, i giallorossi sanno che devono essere creativi per rafforzare la squadra.

Isco è senzacontratto è uno dei motivi per cui la Roma, insieme ad altri club, sta dando un’occhiata al centrocampista, anche se secondo MARCA la sua preferenza è quella di rimanere in Spagna.

Il Mr giallorosso continua a lavorare a stretto contatto con Jorge Mendes, con l’agente che ha già portato uno dei suoi clienti, Sergio Oliveira (Porto) all’Olimpico. Isco sarebbe un altro, in quanto è ancora rappresentato dal super-agente portoghese.

La Roma deve anche fare i conti con la partenza di Henrikh Mkhitaryan, che ha firmato per l’Inter da svincolato.

L’armeno, che guadagnava 3,5 milioni di euro a stagione, è stato un membro versatile del centrocampo di Mourinho, come playmaker e anche in ruoli meno avanzati.

Poi c’è Zaniolo. Sky Italia dice che la sua vendita, che porterebbe da 50 milioni di euro a 60 milioni di euro, aiuterebbe i problemi economici della Roma. Libererebbe anche più spazio sul campo per Isco.

Henrikh Mkhitaryan segue Romelu Lukaku e Andre Onana

Confermato l’arrivo dell’ex centrocampista di Man United e Arsenal dopo essersi svincolato dalla As Roma.

L’Inter ha confermato l’arrivo di Henrikh Mkhitaryan a titolo gratuito, mentre Simone Inzaghi continua a rimodellare la sua rosa in vista della prossima stagione.

I nerazzurri sono stati beffati dai rivali cittadini del Milan la scorsa stagione, e si sono messi subito al lavoro per migliorare la rosa nel tentativo di tornare ai vertici del calcio italiano. Il club ha già riportato Romelu Lukaku, preso Andre Onana e il talentuoso prospetto Kristjan Asllani nei giorni scorsi, con Mkhitaryan che è l’ultimo giocatore che varca la porta di San Siro.

L’Inter ha annunciato la notizia sul proprio sito ufficiale e sui social media, con il centrocampista armeno che si è unito ai nerazzuro con un contratto di due anni dopo che il suo contratto con la Roma era scaduto giovedì scorso.

Mkhitaryan ha trascorso tre anni allo Stadio Olimpico, incluso un periodo iniziale di prestito, collezionando 117 presenze per il club. La sua ultima partita è sata la vittoria della Roma in finale di Europa Conference League contro il Feyenoord. Anche se è stata una serata agrodolce per Mkhitaryan che è stato sostituito nel primo tempo a causa di un infortunio.

La Roma svela Mile Svilar

Il direttore della Roma Tiago Pinto ha svelato il nuovo acquisto Mile Svilar ieri pomeriggio,. Il giocatore ha espresso la sua eccitazione per la prospettiva di lavorare sotto Jose Mourinho.

Il 22enne serbo ha firmato un contratto quinquennale con i giallorossi e spera di diventare il nuovo numero nella capitale italiana, superando l’attuale Rui Patricio.

Pinto ha aperto la conferenza stampa sottolineando come Svilar sia stato il simbolo del progetto che stanno cercando di costruire a Roma.

“Come sempre, parlerò dopo il mercato. Su Mile volevo dire che sono molto felice di portarlo a Roma. È un giocatore che simboleggia ciò che vogliamo fare in questo progetto. È un giocatore che ha un percorso diverso rispetto agli altri. Sul Benfica siamo tutti d’accordo sul fatto che sono un grande club.”

Il 22enne Svilar ha poi discusso del motivo per cui ha deciso di unirsi alla Roma rispetto a chiunque altro e se vuole diventare un titolare.

“Il motivo per cui ho scelto Roma è perché è un grande club e il progetto mi è piaciuto subito. Lavorerò sodo giorno dopo giorno, sono qui per migliorare e solo il futuro ci dirà cosa ne sarà di me”.

“”Sono nato in Belgio e i miei amici sono lì, ma mia madre e mio padre sono serbi. Parlo cinque lingue, capisco l’italiano, ma ancora non lo parlo”.

E’ fatta per Celik alla Roma

La Roma ha raggiunto un accordo con il LOSC per il terzino destro Zeki Celik per 7 milioni di euro più una percentuale sulla rivendita.

Secondo Il Tempo, Sky Sport Italia e Teleradiostereo, l’ incontro oggi si è rivelato decisivo per finalizzare i dettagli dell’affare.

I giallorossi dovranno pagare 7 milioni di euro in contanti e dare a Lille il 15% di commissione sulla futura vendita.

Celik è pronto a firmare il contratto quadriennale dopo gli esami medici previsti settimana prossima.

Il 25enne nazionale turco ha 32 presenze per il suo paese, durante le quali ha segnato due gol. Era stato anche legato alla Fiorentina e il suo contratto con il LOSC è in scadenza a giugno 2023, quindi una vendita che doveva essere fatta quest’estate.

Si prevede che arriverà per le visite entro la fine della prossima settimana, con Ebrima Darboe diretto a Lille invece in prestito come parte del trasferimento.

LOSC ha appena annunciato che il nuovo tecnico che è l’ex allenatore della Roma Paulo Fonseca.

Cristiano Ronaldo alla Roma: buotade o realtà?

La Roma pensa al colpo di questa finestra di trasferimento andando a pescare in Premier League e al Manchester United. Secondo l’ex giocatore della Roma, Angelo Di Livio, nel programma di Retesport del 1927, la Roma starebbe provando a prendere Cristiano Ronaldo.

La stella portoghese e il suo agente, Jorge Mendeshanno anche tenuto un incontro con il Chelsea per discutere del suo futuro. Ma ora sembra che il vecchio club di Di Livio, la Roma, sia in pole position per firmare l’ex attaccante di Real Madrid e Juventus.

“So da varie fonti che la Roma sta cercando di ingaggiare Cristiano Ronaldo e il 7 luglio potrebbe essere la data dell’annuncio. La voce circola da un po’ di tempo nel mondo del calcio. Per caso, ho parlato con un amico che lavora in televisione e che ha saputo delle trattative per Cristiano da un importante manager di club a una cena di qualche giorno fa”, ha spiegato Di Livio.

La data, il 7 luglio, è stata scelta per un motivo, a causa del suo significato numerico. Cristiano è associato al numero sette – è il numero che ha indossato durante i migliori anni della sua carriera al Manchester United, al Real Madrid, alla Juventus e indossa ancora con il Portogallo.

Matic è un giocatore della Roma

La ROMA HA ANNUNCIATO la firma del centrocampista Nemanja Matic dopo la sua partenza dal Manchester United.

Il 33enne nazionale serbo, che ad aprile aveva rivelato di voler lasciare l’Old Trafford alla fine della stagione, si riunisce con l’ex allenatore dello United Jose Mourinho per la terza volta.

La Roma ha dichiarato in un comunicato sul proprio sito ufficiale: “Il club è lieto di confermare la firma di Nemanja Matic. “Matic, 33 anni, ha messo nero su bianco un contratto di un anno con i giallorossi che durerà fino al 30 giugno 2023”.

Matic, che ha trascorso cinque anni allo United dopo il Chelsea, ha aggiunto: “Sono contento e onorato di unirmi a questo club e non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione con i miei compagni di squadra.

La Roma è un grande club, con tifosi fantastici e un allenatore, Jose Mourinho, che è ben noto a tutti, rendendo la decisione di venire qui molto semplice. Spero che lavorando insieme saremo in grado di ottenere grandi cose“.

Matic, che ha vinto due titoli di Premier League con il Chelsea nel 2015 e nel 2017 – il primo sotto Mourinho – aveva firmato un nuovo contratto triennale con lo United nel 2020, ma l’ultimo anno era facoltativo. Ha collezionato oltre 100 presenze in Premier League durante il suo periodo all’Old Trafford dopo essere arrivato dal Chelsea per 40 milioni di sterline nel 2017, ma ha iniziato da titolare solo 16 volte la scorsa stagione.

Il general manager della Roma Tiago Pinto ha aggiunto: “Nemanja porta con sé alla Roma non solo molta qualità in campo, ma la vasta esperienza che ha acquisito da così tante stagioni in Premier League e una concentrazione e mentalità che lo hanno costantemente distinto per tutta la sua carriera“.

Il Tottenham pronto a fare un’offerta per Bremer

Il Tottenham avrebbe trovato un piano di emergenza nel caso in cui dovesse perdere l’obiettivo numero uno Alessandro Bastoni e si stia informando su Bremer.

Il 25enne è stato incoronato difensore dell’anno della Serie A dopo una stagione eccezionale a Torino e da allora ha sollevato le sopracciglia di Antonio Conte. Gli Spurs hanno già firmato Ivan Perisic gratuitamente e da allora si sono interessati a Bastoni ancora una volta dell’Inter.

Calciomercato.com afferma come l’Inter abbia identificato Bremer come un obiettivo ad alta priorità e sarebbero vicini a firmare un accordo con il difensore nella regione di 20 milioni. Però gli Spurs sono “pronti a offrire fino a 43 milioni di sterline” per il centrale del Torino.