E’ fatta per Celik alla Roma

La Roma ha raggiunto un accordo con il LOSC per il terzino destro Zeki Celik per 7 milioni di euro più una percentuale sulla rivendita.

Secondo Il Tempo, Sky Sport Italia e Teleradiostereo, l’ incontro oggi si è rivelato decisivo per finalizzare i dettagli dell’affare.

I giallorossi dovranno pagare 7 milioni di euro in contanti e dare a Lille il 15% di commissione sulla futura vendita.

Celik è pronto a firmare il contratto quadriennale dopo gli esami medici previsti settimana prossima.

Il 25enne nazionale turco ha 32 presenze per il suo paese, durante le quali ha segnato due gol. Era stato anche legato alla Fiorentina e il suo contratto con il LOSC è in scadenza a giugno 2023, quindi una vendita che doveva essere fatta quest’estate.

Si prevede che arriverà per le visite entro la fine della prossima settimana, con Ebrima Darboe diretto a Lille invece in prestito come parte del trasferimento.

LOSC ha appena annunciato che il nuovo tecnico che è l’ex allenatore della Roma Paulo Fonseca.

Cristiano Ronaldo alla Roma: buotade o realtà?

La Roma pensa al colpo di questa finestra di trasferimento andando a pescare in Premier League e al Manchester United. Secondo l’ex giocatore della Roma, Angelo Di Livio, nel programma di Retesport del 1927, la Roma starebbe provando a prendere Cristiano Ronaldo.

La stella portoghese e il suo agente, Jorge Mendeshanno anche tenuto un incontro con il Chelsea per discutere del suo futuro. Ma ora sembra che il vecchio club di Di Livio, la Roma, sia in pole position per firmare l’ex attaccante di Real Madrid e Juventus.

“So da varie fonti che la Roma sta cercando di ingaggiare Cristiano Ronaldo e il 7 luglio potrebbe essere la data dell’annuncio. La voce circola da un po’ di tempo nel mondo del calcio. Per caso, ho parlato con un amico che lavora in televisione e che ha saputo delle trattative per Cristiano da un importante manager di club a una cena di qualche giorno fa”, ha spiegato Di Livio.

La data, il 7 luglio, è stata scelta per un motivo, a causa del suo significato numerico. Cristiano è associato al numero sette – è il numero che ha indossato durante i migliori anni della sua carriera al Manchester United, al Real Madrid, alla Juventus e indossa ancora con il Portogallo.

Matic è un giocatore della Roma

La ROMA HA ANNUNCIATO la firma del centrocampista Nemanja Matic dopo la sua partenza dal Manchester United.

Il 33enne nazionale serbo, che ad aprile aveva rivelato di voler lasciare l’Old Trafford alla fine della stagione, si riunisce con l’ex allenatore dello United Jose Mourinho per la terza volta.

La Roma ha dichiarato in un comunicato sul proprio sito ufficiale: “Il club è lieto di confermare la firma di Nemanja Matic. “Matic, 33 anni, ha messo nero su bianco un contratto di un anno con i giallorossi che durerà fino al 30 giugno 2023”.

Matic, che ha trascorso cinque anni allo United dopo il Chelsea, ha aggiunto: “Sono contento e onorato di unirmi a questo club e non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione con i miei compagni di squadra.

La Roma è un grande club, con tifosi fantastici e un allenatore, Jose Mourinho, che è ben noto a tutti, rendendo la decisione di venire qui molto semplice. Spero che lavorando insieme saremo in grado di ottenere grandi cose“.

Matic, che ha vinto due titoli di Premier League con il Chelsea nel 2015 e nel 2017 – il primo sotto Mourinho – aveva firmato un nuovo contratto triennale con lo United nel 2020, ma l’ultimo anno era facoltativo. Ha collezionato oltre 100 presenze in Premier League durante il suo periodo all’Old Trafford dopo essere arrivato dal Chelsea per 40 milioni di sterline nel 2017, ma ha iniziato da titolare solo 16 volte la scorsa stagione.

Il general manager della Roma Tiago Pinto ha aggiunto: “Nemanja porta con sé alla Roma non solo molta qualità in campo, ma la vasta esperienza che ha acquisito da così tante stagioni in Premier League e una concentrazione e mentalità che lo hanno costantemente distinto per tutta la sua carriera“.

Il Tottenham pronto a fare un’offerta per Bremer

Il Tottenham avrebbe trovato un piano di emergenza nel caso in cui dovesse perdere l’obiettivo numero uno Alessandro Bastoni e si stia informando su Bremer.

Il 25enne è stato incoronato difensore dell’anno della Serie A dopo una stagione eccezionale a Torino e da allora ha sollevato le sopracciglia di Antonio Conte. Gli Spurs hanno già firmato Ivan Perisic gratuitamente e da allora si sono interessati a Bastoni ancora una volta dell’Inter.

Calciomercato.com afferma come l’Inter abbia identificato Bremer come un obiettivo ad alta priorità e sarebbero vicini a firmare un accordo con il difensore nella regione di 20 milioni. Però gli Spurs sono “pronti a offrire fino a 43 milioni di sterline” per il centrale del Torino.

Antonio Rudiger dal Chelsea al Real Madrid

Il Real Madrid ha confermato giovedì che il difensore tedesco ex Roma, Rudiger ha completato il suo trasferimento al Bernabeu con un contratto quadriennale. Rudiger si unisce ai nuovi campioni d’Europa da svincolato, dopo aver respinto i tentativi del Chelsea di prolungare il suo contratto.

Il 29enne ha collezionato 203 presenze con i Blues, vincendo la Champions League, la FA Cup, l’Europa League, la Supercoppa e la Coppa del Mondo per club nei 5 anni a Stamford Bridge.

Rudiger ha detto addio al Chelsea in una lettera accorata sul Players’ Tribune il mese scorso e ha detto che se ne sarebbe andato “con il cuore pesante”.

Courtois, che ha trascorso sette anni al Chelsea prima di unirsi al Real Madrid nel 2018, si è affrettato a inviare un messaggio a Rudiger dopo che il suo trasferimento in Spagna è stato confermato.

Perotti alla Salernitana

Diego Perotti è ufficialmente della Salernitana avendo firmando un contratto fino a fine stagione.

L’ala argentina era disponibile a titolo gratuito dopo che il suo contratto con il Fenerbahce è scaduto la scorsa estate.

La Salernitana annuncia di aver raggiunto un accordo con l’attaccante Diego Perotti. Ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2022 e indosserà il numero 88″, si legge nel comunicato del club.

Perotti torna in Serie A dopo le sue esperienze a Genoa e Roma. Ha segnato cinque gol in 45 presenze con Il Grifone e 32 in 138 presenze con i giallorossi.

Ha lasciato lo Stadio Olimpico nel 2020, passando al Fenerbahce, dove ha segnato tre gol in quattro partite.

Perotti ritroverà il suo ex compagno argentino Fazio che ha anche lui firmato per i granata.

Conferenza Stampa Tiago Pinto Febbraio 2022

Buongiorno a tutti e come sempre ho detto a me fa piacere fare questa conferenza stampa perché non sono uno che parlo tanto i è sempre un’opportunità per chiarire quello che si può che chiarire.

Sono stato mal interpretato

Sul titolo sai che tutti noi impariamo tutti i giorni la ultima conferenza stampa che ho fatto mi hanno invitato a fare la mia votazione la mia pagella io ho imparato che non lo dovevo fare più.

Sono stato un po male interpretato i cosi il titolo sarà lungo lo stesso no io faccio il mio lavori lascio questo per voi domani vedrò quello che voi avete fatto delle pagelle e titoli sulle le offerte io credo che ci sono delle cose che più preferiscono non parlare.

Sappiamo che il calcio è un po è molto dinamico. E’ sempre la stessa cosa ci sono i giocatori con più rendimento che hanno la più grandi offerte ma il più importante che noi nelle ultime tre finestre del mercato siamo sempre riusciti a tenerli in casa a non permettere che i giocatori più importanti andassero via.

Sulle offerte il numero preferiscono non parlare ma devo dire che sono soddisfatto che i giocatori più importanti della roma nelle ultime tre finestre del mercato sono rimasti a roma. Il mercato è sempre piene di retroscena ma io ho sempre un po di paura di parlare di queste cose che sono backstage. Qua principalmente in italia per me e anche continua a essere un momento di imparare e la passione con che i club i dirigenti gli agenti vivono il mercato goi ultimi giorni del mercato. Cerco di essere un po più metodico e ci sono delle delle storie che magari un giorno si può raccontare ma ancora non è un momento.

Abbiamo migliorato la squadra

In tutte le finestre del mercato il principale obiettivo è migliorare la squadra diventare la squadra più forte di diventare la squadra più forte più equilibrato e più coesa. Anche mister ha parlato su questo che con il mercato che abbiamo fatto siamo riusciti a portare a casa due ragazzi (Oliveira, Niles) che subito hanno avuto un impatto nella squadra. Sui rinnovi, abbiamo tempo per pensarci.

Noi dobbiamo fare delle scelte sempre per migliorare le squadre al di là di quello che prendiamo in quello che vendiamo. Tante volte si può anche fare le due cose diventare la squadra più forte lo più importante secondo me noi abbiamo gli obiettivi sportivi vogliamo diventarlo a roma una squadra vincente una squadra da champions.

Moutinho? uno scherzo dei social, Danilo,Grillitsch, Xhaka, Kamara tutte bugie

Scusatemi moutinho per quello che ho capito è stato uno scherzo dei social media. E’ diventata notizie dei giornali qualcuno di voi tante volte si lamentano che tiago pinto non farla che tiago pinto non dice niente del mercato che tiago finta non risponde ai giornalisti che lo ufficio stampa non parla.

Noi abbiamo trovato una strategia e almeno dire se c’è qualcosa se non c’è qualcosa tutti questi nomi non ha avuto una trattativa una trattativa e tutta bugia e alla fine quello che veramente anche Kamara e se un giorno non posso anche spiegare il deal di il dossier Kamara.

Addio Comandante, Fazio alla Salernitana

Non c’è dubbio che la decisione di Gianluca Petrachi di rinnovare il contratto di Fazio fino al 2022 sia stato un errore enorme, poiché Fazio è rapidamente caduto nelle retrovie pur avendo un contratto oneroso per il trasferimento ad altri club.

In questa stagione è diventato evidente che il difensore centrale non fosse più nei piani del club  e con questo trasferimento Fazio si trova ancora una volta con Walter Sabatini, l’uomo che lo ha portato alla Roma e attuale direttore sportivo della Salernitana. L’argentino firmerà un contratto triennale.

La partenza di Fazio farà molto per aiutare la futura capacità della Roma di ingaggiare altri giocatori per José Mourinho, anche se un terzo ingaggio per il mercato di gennaio dipende dalla partenza di Amadou Diawara.  Se la Roma vuole competere per gli slot di Champions League non può permettersi di avere un peso morto in squadra nel modo in cui potrebbe fare una Juventus oppure l’Inter.

Tiago Pinto lavora agli esuberi

Per questo motivo, si può sicuramente sostenere che il secondo più grande incarico di Tiago Pinto come General Manager finora è stato quello di vendere i giocatori non graditi da Mourinho.

Giocatori come Fazio, Diawara, Gonzalo Villar e Davide Santon sono stati inutili per José Mourinho, ma a differenza di giocatori come Robin Olsen, sono stati anche abbastanza recalcitranti nel trovare club che possano effettivamente utilizzare i loro servizi. 

Per quanto riguarda Federico, In bocca a lupo, Commandante. Grazie per i ricordi, e grazie per aver finalmente voltato pagina nella tua carriera.

Diawara blocca i piani della Roma

Amadou Diawara ha nuovamente bloccato i piani di trasferimento della Roma rifiutando un trasferimento a Cagliari, ma Ebrima Darboe potrebbe invece effettuare il trasferimento. I giallorossi hanno cercato di portare un altro centrocampista dopo Sergio Oliveira nella finestra di trasferimento di gennaio, ma sapevano che avrebbero dovuto far partire Diawara per farlo.

L’operazione si è rivelata estremamente difficile, poiché nonostante sia stato legato a numerosi club, il 24enne nazionale della Guinea li ha snobbati tutti. Sampdoria, Torino, Valencia, Eintracht Francoforte e soprattutto Cagliari erano tutti interessati e sembra sempre più chiaro che rimarrà all’Olimpico almeno fino a Giugno.

Secondo Teleradiostereo, potrebbe esserci ancora un accordo tra Roma e Cagliari per il centrocampista 20enne Darboe. Il nazionale gambiano è stato al centro di rumors di trasferimento alla squadra belga RSC Anderlecht e anche alla Salernitana dopo aver fatto solo cinque presenze per la Roma in questa stagione.

Prodotto del settore giovanile giallorosso, potrebbe in prestito per il resto della stagione.

Xhaka, niente trasferimento a Gennaio

Fabrizio Romano ha riferito su Twitter che il centrocampista dell’Arsenal Granit Xhaka non si unirà all’AS Roma di Jose Mourinho nella finestra di trasferimento di gennaio. Il noto e rispettato giornalista ha affermato che, nonostante le voci che collegano Xhaka a un trasferimento alla Roma ora, il centrocampista della nazionale svizzera rimarrà all’Arsenal. Romano ha aggiunto che l’ex allenatore del Tottenham Hotspur Jose Mourinho voleva acquistare il centrocampista 29enne nell’estate del 2021.

Xhaka – che è costato all’Arsenal 30 milioni di sterline in spese di trasferimento quando lo hanno preso dal Borussia Monchengladbach nel maggio 2016 (Sky Sports) – potrebbe non essere amato da tutti i tifosi ma gioca regolarmente sotto il manager Mikel Arteta. Il numero 34 dell’Arsenal ha fornito un assist in 10 partite di Premier League per l’Arsenal in questa stagione.