Niente Torreira o Pjanic per Mou, Zakaria in pole.

Jose Mourinho ha rifiutato la possibilità di firmare Lucas Torreira e ora potrebbe negare all’Arsenal un accordo con il Borussia Monchengladbach per Denis Zakaria, secondo Calciomercato. Mourinho è irremovibile sul fatto che la Roma farà almeno un centrocampista prima della chiusura del mercato il 31 agosto. Anche il proprietario giallorosso e presidente Dan Friedkin è pronto a soddisfare l’appetito del portoghese con la firma di Zakaria.

La Roma si è concentrata su Zakaria dopo aver respinto le offerte di Torreira e Miralem Pjanic dal Barcellona quest’estate. Mourinho voleva invece Granit Xhaka, ma l’Arsenal ha rifiutato di accettare l’offerta della Roma ed ora mira Zakaria del Borussia Monchengladbach. La squadra italiana ritiene che il 25enne sia un ottimo investimento e crede che aumenterà la fisicità del centrocampo.

La Roma vuole Zakaria perché è nell’ultimo anno del suo contratto. Come tale, Monchengladbach è aperto alla sua uscita per € 20 milioni. Ma i giallorossi spingono per un affare a 15 milioni di euro (13 milioni di sterline) prima di eventuali bonus.

Anche l’amministratore delegato della Roma Tiago Pinto sta lavorando alla vendita di Amadou Diawara e Gonzalo Villar, ma spera di concordare i termini con il Borussia Monchengladbach per Zakaria questa settimana – negando all’Arsenal un giocatore che vogliono, dopo che i Gunners si sono rifiutati di lasciare andare Xhaka.

Secondo la Bild l’Arsenal, insieme ad Everton e Tottenham Hotspur, stanno cercando di acquisire Zakaria. La Gazzetta dello Sport ha anche affermato che il Napoli era in corsa all’inizio di questo mese, dopo che il Mirror aveva citato Zakaria come sostituto previsto di Xhaka.

Xhaka, che resta all’Arsenal, potrebbe aver influenzato l’interesse della Roma a ingaggiare Zakaria dal Borussia Monchengladbach. Il trasferimento a Roma probabilmente da fastidio ai Gunners con Mourinho che ha escluso un interesse per Torreira.

Arteta, infatti, non intende utilizzare Torreira dopo il ritorno dell’uruguaiano da un prestito con l’Atletico Madrid la scorsa stagione. L’Eintracht Francoforte ha fatto un’offerta concreta per lui, per Gianluca Di Marzio, ma preferisce un ritorno in Italia.

L’Arsenal, dunque, potrebbe rimanere con il cerino in mano visto che Torreira non è ben visto da Arteta mentre la Roma è già d’accordo con il Borussia Monchengladbach per l’acquisizione di Zakaria.

Florenzi al Milan in un affare da 5,5 Milioni

Alessandro Florenzi è entrato ufficialmente a far parte del Milan, firmando in prestito dalla Roma.

Ieri Florenzi è arrivato a Milano per i suoi controlli medici e per firmare il contratto a Casa Milan.

Oggi è ufficialmente un nuovo giocatore rossonero ed è già in allenamento a Milanello con il gruppo di Stefano Pioli in vista della partita di lunedì contro la Sampdoria. L’annuncio ufficiale è stato fatto sabato mattina:

Il Milan è lieto di annunciare la firma di Alessandro Florenzi dall’AS Roma su un accordo di prestito iniziale, con l’opzione di rendere permanente il trasferimento. Il giocatore ha firmato per i rossoneri fino al 30 giugno 2022 e indosserà la maglia numero 25.

Florenzi ha segnato cinque gol in 18 partite per l’Italia U21 e ha continuato a fare 45 presenze con la nazionale maggiore azzurra, trovando la rete in due occasioni.

Florenzi, 30 anni, arriva a un prestito da 1 euro con un’opzione di acquisto per 4,5 milioni di euro. La sua versatilità sarà importante per Pioli e gli permetterà di provare diverse soluzioni durante la stagione.

Pedro firma con la Lazio

Pedro firma un contratto di due anni con la Lazio dalla Roma sul primo trasferimento tra i due rivali romani in 40 anni dopo essere caduto in disarti su Jose Mourinho.

Pedro ha completato la sua uscita dalla Roma con un passaggio shock all’arci-rivale Lazio dopo essere stato esiliato da Jose Mourinho. L’attaccante ha accettato dopo che la Roma lo ha liberato gratuitamente, secondo la Gazzetta.

Il suo contratto con i giallorossi non scadeva fino al 2023 ma il 34enne ha concordato un contratto biennale del valore di 2 milioni di euro (1,7 milioni di sterline) all’anno con la Lazio.

Lo scambio è di convenienza per entrambi i club, in particolare per la Roma che risparmierà considerevolmente sulla scia dell’uscita di Pedro.

La Roma ha bisogno di sistemare i conti e l’ex attaccante del Chelsea sarebbe costato ai giallorossi altri 8 milioni nelle prossime due stagioni. Pedro ha rinunciato anche allo stipendio del suo mese dovuto dalla Roma per Agosto.
I giallorossi non erano disposti a vendere o prestare Pedro all’estero in quanto avrebbero perso agevolazioni fiscali con un costo potenzialmente pari a 3,5 milioni di euro.

Lo spagnolo era entrato a far parte della Roma solo la scorsa estate dopo la scadenza del suo contratto con il Chelsea, ma è stato ritenuto non necessario dopo l’arrivo di Mourinho allo stadio Olimpico. Pedro era stato utilizzato spesso sotto Paulo Fonseca, facendo 40 presenze in tutte le competizioni, con sei gol e sette assist.

L’ultimo scambio sul fiume Tevere fu nel 1981 quando Carlo Perrone cambiò la Lazio con la Roma. In tempi più recenti, Angelo Peruzzi, Sinisa Mihajlovic e Diego Fuser hanno indossato entrambe le maglie ma con intervalli in altri club.

Lo ricorderemo così.

Intervista a Jose Mourinho prima della stagione

Ecco come si è interrotta la striscia record di 40 giorni senza interviste di José Mourinho!

Tammy (Abraham), lo conosco da bambino, aspettatelo. L’ho conosciuto da bambino 13,14 anni lo conosco bene come giocatore, come mentalità. La decisione di lasciare la Premier mi dice tante perchè ha ambizione, vuole tornare in nazionale e vincere fuori dalla tua patria. Lui viene con questa ambizione. Aspettiamo a vedere le sue qualità ma Tammy con Eldor e Borja abbiamo un gruppo di attaccanti che mi lascia felice. Vinceremo più partite di quelle che perderemo. Jose Mourinho.

Florenzi in prestito al Milan con diritto di riscatto a 4M.

Il Milan è sul punto di completare il trasferimento per Alessandro Florenzi, visto che i rossoneri avrebbero raggiunto un accordo con la Roma.

La trattativa che porterà Florenzi al Milan è ormai vicina al completamento, secondo Tuttosport. Il quotidiano cita l’accordo raggiunto ieri, in quanto il Diavolo e i giallorossi hanno concordato un prestito pagato a circa 1 milione di euro con opzione di acquisto per 4 milioni di euro. Florenzi, che ha trascorso l’ultimo periodo in prestito al Paris Saint-Germain, è molto vicino a unirsi alla squadra di Stefano Pioli a Milanello.

L’ex capitano della Roma, che quest’estate ha giocato due volte agli Euro, è apparso 43 volte in UEFA Champions League con i giallorossi, PSG e Valencia CF, portando una preziosa esperienza in vista della nuova stagione di Champions del Milan.

Smalling infortunato in allenamento

Il difensore della Roma Chris Smalling avrebbe subito un infortunio alla coscia in allenamento e rischia di perdere le prime partite della nuova stagione.

I giallorossi dovrebbero debuttare giovedì in UEFA Conference League contro il Trabzonspor, ma potrebbero dover fare a meno dell’ex del Manchester United.

Smalling, che ha firmato un contratto triennale con la Roma nel 2020-21, dopo un periodo di successo in prestito nel 2019-2020, ha lottato con una serie di infortuni da quando ha reso permanente il transferimento dai red devils.

Il 31enne perderà la prima partita contro la squadra turca e rischia di essere a rischio contro la Fiorentina quando inizierà la Serie A questo fine settimana.

Il Tempo riferisce che l’ex nazionale inglese ha subito un infortunio al flessore alla coscia sinistra e ha dovuto interrompere l’allenamento oggi.

Si fanno i nomi per possibili sostituti:

Pau Torres del Villareal
– Sven Botman del Lille
Clément Lenglet del Barcellona (La Roma avrebbe offerto 15 milioni di euro ai blaugrana per ottenere il cartellino del giocatore).

Tammy Abraham: la Roma acquisisce l’attaccante dal Chelsea

Tammy Abraham ha completato il suo trasferimento da 40 milioni di euro dal Chelsea alla Roma, firmando un contratto quinquennale con i giallorossi.

La cifra considerevole rende Abraham il secondo firma più costoso della sua storia dietro l’attaccante ceco Patrik Schick e potrebbe aumentare soggetto a una serie di clausole relative alle prestazioni sia del giocatore stesso che del club. Tuttavia la Roma potrebbe comunque trarre un significativo profitto sul giocatore se il Chelsea dovesse mai scegliere di attivare la clausola di riacquisto da 94 milioni di dollari concordata con i giganti della Serie A, che diventerà attiva nell’estate del 2023.

Abraham era ormai un separato in casa a Stamford Bridge in seguito alla nomina di Thomas Tuchel, e la firma del record di Romelu Lukaku dall’Inter significava che avrebbe trovato giocare ancora più difficile. Il suo passaggio alla città eterna completa un triangolo di trasferimento che vede Edin Dzeko lasciare la Roma per l’Inter come sostituto di Lukaku.

“Puoi percepire quando un club ti vuole davvero – e la Roma ha chiarito immediatamente l’ interesse”, ha detto Abraham, che al momento lavora sotto l’ex coach del Chelsea Jose Mourinho allo stadio Olimpico. “La Roma è un club che merita di lottare per titoli e trofei. Ho avuto l’esperienza di vincere trofei importanti e voglio essere di nuovo in quelle competizioni – quindi voglio aiutare questa squadra a raggiungere questo obiettivo e raggiungere il livello in cui dovrebbe essere la Roma.

Abraham

Anche se Abraham ha lottato per conquistare la fiducia di Tuchel, il suo record al Chelsea è stato davvero impressionante. In 87 presenze di massima serie con i Blues ha segnato 26 gol, con una media di 0,47 ogni 90 minuti, mentre combatteva per minuti con giocatori del calibro di Olivier Giroud, Kai Havertz e Timo Werner. I suoi gol previsti nei 90 nelle ultime tre stagioni (0,63) sono stati il secondo più alto dei titolari regolari in Premier League.

Tiago Pinto

“Nonostante sia ancora molto giovane, con un enorme potenziale per continuare a migliorare, Tammy ha già giocato più di 200 partite in carriera e segnato oltre 100 gol – e ha vinto anche una serie di trofei importanti. Scegliere di lasciare la Premier League, e il club in cui è cresciuto, dimostra molto chiaramente quanto creda in questa opportunità di sviluppare il proprio gioco e mostrare cosa può fare alla Roma.Scegliere di lasciare la Premier League, e il club in cui è cresciuto, dimostra molto chiaramente quanto creda in questa opportunità di sviluppare il proprio gioco e mostrare cosa può fare alla Roma.

Mourinho vuole un altro giocatore dei Wolves

Il sito CalcioMercato afferma che Jose Mourinho sta cercando di fare irruzione nei Wolves per la seconda volta , dopo aver raggiunto Rui Patricio. Questa volta vuole un centrocampista dopo non essere riuscito a catturare la stella dell’Arsenal Granit Xhaka. Mourinho vuole la stella dei Wolves Leander Dendoncker, ma potrebbe costare più di 20 milioni di sterline.

Dendoncker, 26 anni, ha fatto 120 presenze con i Wolves da quando è entrato a far parte del club inizialmente in prestito dall’Anderlecht nel 2018. Questo è impressionante e mostra la capacità di evitare lesioni. Non solo, ma la capacità di Dendoncker di giocare in numerosi ruoli aiuta.

Parte di un back four, uno dei tre dietro, come centrocampista titolare o anche centrocampista box-to-box – Dendoncker ha davvero impressionato al Wolves. La sua forma ha attirato l’attenzione di Mourinho, che è desideroso di prendere un centrocampista. Dopo non essere riuscito a ottenere Xhaka, Dendoncker con una valutazione di £ 21,25 milioni è ora l’obiettivo principale dello Special One.

La Roma è entrata anche in Europa Conference League dopo il settimo posto della scorsa stagione – simile al Tottenham, dopo l’uscita di Mourinho. Darebbe anche a Dendoncker la possibilità di giocare nella competizione europea, cosa che i Wolves non sono riusciti a raggiungere per il 21-22. Lavorare sotto Mourinho potrebbe essere un grande momento clou della sua carriera. Vivere a Roma, ovviamente, si rivelerà anche allettante.

Edor Shomurodov è della Roma

Eldor Shomurodov ha completato uno dei più grandi trasferimenti nella storia del calcio uzbeko, entrando a far parte degli ex campioni d’Italia dell’AS Roma dal Genoa.

L’attaccante è entrato a far parte del club di Serie A con un contratto quinquenquevole di 17,5 milioni di euro, rendendolo il primo giocatore uzbeko ad entrare a far parte del club una volta chiamato casa da giocatori del calibro di Cafu, Francesco Totti e Gabriel Batistuta.

Shomurodov è l’arrivo più costoso allo Stadio Olimpico da quando le responsabilità dirigenziali della Roma sono state date al due volte vincitore della UEFA Champions League José Mourinho. “Entrare a far parte della Roma rappresenta un enorme passo avanti nella mia carriera“, ha detto Shomurodov, che ha segnato otto gol in 31 presenze con il Genoa la scorsa stagione.

“Farò tutto il possibile per dimostrare che mi merito questa opportunità e per dimostrare cosa posso fare in uno dei più grandi club del mondo. La velocità con cui questo accordo è stato concordato testimonia il mio desiderio di potermi unire all’allenatore e ai miei nuovi compagni di squadra il prima possibile.”

Dall’Uzbekistan alla Russia prima di arrivare al Genoa.

Il trasferimento in uno dei migliori club italiani completa una notevole ascesa per Shomurodov, che ha iniziato la sua carriera al Mashal Mubarek nella Uzbekistan Super League nel 2014 prima di spostarsi al più affermato FC Bunyodkor, per il quale è apparso nella AFC Champions League. Da lì è entrato a far parte della squadra russa di Premier League FC Rostov, rimanendo per tre stagioni intere prima di unirsi al Genoa nelle prime fasi della campagna 2020/21. Oltre al successo nel club, Shomurodov è stato un giocatore chiave per la nazionale uzbeka, segnando 21 gol in 44 presenze, tra cui quattro gol alla Coppa d’Asia 2019.

Granit Xhaka firmerà il nuovo contratto con l’Arsenal fino al 2025

La stella dell’Arsenal Granit Xhaka firmerà un nuovo contratto con il club.

Le indiscrezioni suggerivano che il centrocampista svizzero avrebbe lasciato l’ Emirates quest’estate, ma ora è sul punto di prolungare la sua permanenza.

Secondo l’esperto Fabrizio Romano, Xhaka firmerà un nuovo contratto all’Arsenal fino al 2025.

La notizia arriva appena un giorno dopo che secondo un’indiscrezione i Gunners stavano offrendo al 28enne un nuovo affare. Il contratto esistente di Xhaka scadrà tra due anni e attualmente guadagna £ 100,000 a settimana.

Si dice che i Gunners abbiano soppesato il costo della sostituzione del giocatore con le qualità on e off-field che porta alla squadra. Xhaka non ha sempre mostrato il suo meglio con 220 presenze in tutte le competizioni, ma ha impressionato con la Svizzera a Euro 2020 quest’estate.

L’allenatore Mikel Arteta ha confermato che Xhaka avrebbe fatto parte della sua squadra per il nuovo mandato dopo la sconfitta pre-campionato contro il Chelsea domenica. L’allenatore spagnolo ha detto: ” Granit rimarrà con noi. È un membro chiave della nostra squadra e un giocatore che valutamo e valoriamo così tanto. Si è allenato solo per due giorni, ma voleva comunque giocare in questa partita e penso che sia un impegno molto chiaro da parte sua che vuole essere qui.

Si ritiene che la Roma abbia concordato condizioni personali con l’ex stella del Basilea, ma non sia riuscita a eguagliare la valutazione dell’Arsenal, facendo offerte per circa 15 milioni di sterline.

I Gunners hanno firmato Xhaka dal Borussia Monchengladbach per 35 milioni di sterline nel maggio 2016 e non erano disposti a perdere soldi. Si ritiene che Mourinho ora cercherà di acquisire il centrocampista del Borussia Dortmund Thomas Delaney in un affare da 9 milioni di sterline.